• Corriere della Sera: La Raccomandata Digitale di tNotice conviene

    23 aprile 2018
    1953 Views
    Comments are off for this post

    +++ CORRIERE DELLA SERA +++ La raccomandata digitale conviene (e ora va in Borsa).

    Il CEO di tNotice.com Alberto Lenza: «Alla fine non è come si dice in giro. L’italiano, per carattere, non solo accetta le innovazioni che migliorano la vita. Anzi, le gradisce e le utilizza volentieri.»

    CORRIERE DELLA SERACarlotta Clerici

    Leggi l’articolo stampa completo

    Visualizza Articolo
  • Milano Finanza: ConTe.it punta su tNotice

    14 aprile 2018
    1992 Views
    Comments are off for this post

    +++ MF: MILANO FINANZA +++ Il brand italiano del gruppo delle polizze online Admiral punta sulla romana tNotice, pioniera della raccomandata digitale.

    Il Direttore Marketing di ConTe.it Alessandro Castelli: «Con tNotice raggiungiamo i nostri assicurati con il servizio di recapito elettronico certificato che è semplice e immediato e che bene si inserisce nel percorso di costante innovazione a cui ConTe.it ha da sempre dedicato forte attenzione.»

    MILANO FINANZAGianluca Zapponini

    Leggi l’articolo stampa completo

    Visualizza Articolo
  • Italia Oggi: ConTe.it ha scelto il servizio elettronico di recapito certificato di tNotice

    14 aprile 2018
    2018 Views
    Comments are off for this post

    +++ ITALIA OGGI +++ ConTe.it, brand italiano del gruppo Admiral, specializzata nella vendita online di polizze auto, ha scelto il servizio elettronico di recapito certificato tNotice.

    ITALIA OGGIBREVI da Redazione

    Leggi l’articolo stampa completo

    Visualizza Articolo
  • Il Sole 24 Ore: ASSICURAZIONI: ConTe.it, la polizza recapitata via web con tNotice

    11 aprile 2018
    1952 Views
    Comments are off for this post

    +++ IL SOLE 24 ORE +++ ConTe.it, brand italiano del gruppo Admiral (polizze auto online), ha scelto il servizio elettronico di recapito certificato tNotice.com.

    Il Direttore Marketing di ConTe.it Alessandro Castelli: «Gli assicurati riceveranno le comunicazioni della ConTe.it via web risparmiando tempo e denaro»

    IL SOLE 24 OREREDAZIONE: Impresa & Territori

    Leggi l’articolo stampa completo

    Visualizza Articolo
  • Repubblica: Raccomandata elettronica anche senza “Pec”

    26 marzo 2018
    1962 Views
    Comments are off for this post
    AeFRepubblica

    +++ REPUBBLICA- ROMA +++ Inviare e ricevere una raccomandata elettronica senza avere una casella di posta certificata? Si può, e su questa idea “tNotice sta costruendo la sua fortuna aziendale fino al punto di puntare a un prossimo sbarco in Borsa.

    Per il CEO di “tNotice, Alberto Lenza, «il servizio consente alle aziende di rendere economica, semplice e immediata la comunicazione con i propri clienti. Clienti che possono ritirare comodamente la comunicazione dal pc o dallo smartphone»

    L’innovazione tecnologica ha permesso a tNotice di acquisire in poco tempo clienti di alto profilo come Credem e Genertel, grazie a partner come Tiscali e Omnitech. Tra i vantaggi operativi della raccomandata elettronica c’è la tempistica: meno di 3 minuti, e un tasso di ritiro dell’82 per cento.

    REPUBBLICA.itAffari & Finanza
    Leggi tutto l’articolo stampa originale

    Visualizza Articolo
  • Key4biz: La Pec compie 18 anni, ma c’è poco da festeggiare

    21 marzo 2018
    1927 Views
    Comments are off for this post
    email-pec-professionista-633x350

    +++ KEY4BIZ – ROMA +++ Compie 18 anni la posta elettronica certificata (PEC), sconosciuta alla stragrande maggioranza degli italiani. Eppure quando è stata istituita si sperava in una diffusione di massa soprattutto per accelerare la rivoluzione digitale del Paese.

    “Nel 2000 nasce il concetto giuridico di ‘posta elettronica certificata’ (PEC), mentre dal 2005 la Pec ha assunto lo stesso valore legale di una raccomandata con avviso di ricevimento. Non ha avuto una diffusione di massa come si sperava: solo 2,8 milioni di cittadini privati ne hanno una. In totale le caselle Pec sono 8,9 milioni.”

    Non decolla (n.d.r. la PEC) anche perché si può inviare un’email con valore legale senza Pec

    A molti può sembrare strano e un ossimoro, ma si può inviare un’email senza Pec con valore legale, purché utilizzi un “servizio elettronico di recapito certificato”. E il destinatario deve avere una PEC? No, basta che ha abbia una semplice email o una SIM di un telefono cellulare.

    KEY4BIZ.itLuigi Garofalo
    Leggi tutto l’articolo stampa originale

    Visualizza Articolo
  • Il Sole 24 Ore: Raccomandata elettronica in crescita esponenziale

    7 marzo 2018
    2263 Views
    Comments are off for this post
    IlSole24Ore

    +++ IL SOLE 24 ORE – ROMA +++ Il caso tNotice:La raccomandata elettronica viaggia veloce. Destinazione Borsa Italiana. Da 150mila raccomandate nel 2017 a oltre 1,5 milioni di operazioni previste per quest’anno; in queste cifre si evidenzia la crescita esponenziale dell’attività di tNotice, la società italiana – fondata nel 2011 – che ha ideato, brevettato (con validità fino al 2032) e lanciato, circa un anno fa, la raccomandata elettronica. In pratica, consente di inviare raccomandate, con relativa ricevuta di ritorno, dalla propria email personale, a quella personale del destinatario. Insomma, qualunque sia il provider di posta usato, la raccomandata elettronica può essere inviata e ricevuta con pieno valore legale.

    “Avevamo pensato ad uno sbarco in Borsa nell’arco di due anni – sottolinea Alberto Lenza, amministratore delegato di inPoste.it S.p.A. – ma la forte accelerazione del business ci impone una stretta sui tempi.”

    IL SOLE 24 ORELaura Cavestri
    Leggi tutto l’articolo stampa originale

    Visualizza Articolo
  • TechPost: Start up brevetta la raccomandata elettronica su mail private

    5 marzo 2018
    1943 Views
    Comments are off for this post
    tnotice_cent

    +++ TECHPOST – ROMA +++ La rivoluzione digitale si affaccia anche su un segmento di mercato rimasto fino a oggi prettamente analogico: quello della posta raccomandata. Un settore solo scalfito dalla posta elettronica certificata, utilizzata dai professionisti. Da circa un anno è attivo un servizio brevettato da una start up italiana, inPoste.it, garantito da un brevetto valido fino al 2032. Il servizio lanciato in sordina dodici mesi fa si chiama tNotice e, detta in termini semplici, è la possibilità di inviare raccomandate, con relativa ricevuta di ritorno, dalla propria mail personale, a quella personale del destinatario. Insomma, qualunque sia il provider di posta usato, la raccomandata elettronica può essere inviata e ricevuta con pieno valore legale.

    TECHPOST.itFabio
    Leggi tutto l’articolo stampa originale

    Visualizza Articolo
  • Il Messaggero: La raccomandata di tNotice arriva sulla mail privata – Startup brevetta il servizio, ed è già boom

    27 febbraio 2018
    2047 Views
    Comments are off for this post
    Articolo-IlMessaggero-tNotice-20180227-supersmall

    +++ IL MESSAGGERO – ROMA +++ La rivoluzione digitale si affaccia anche su un segmento di mercato rimasto fino ad oggi prettamente analogico: quello della posta raccomandata. [...] Il servizio lanciato in sordina dodici mesi fa, si chiama “tNotice” e, detta in termini semplici, è la possibilità di inviare raccomandate, con relativa ricevuta di ritorno, dalla propria mail personale, a quella personale del destinatario. Insomma, qualunque sia il provider di posta usato (libero, gmail, yahoo), la raccomandata digitale può essere inviata e ricevuta con pieno valore legale.

    “Noi non consegniamo atti giudiziari, come quelli di Equitalia, e le multe – aggiunge Alberto Lenza, AD di tNotice – Per questo c’è un minor tasso di “ansia” nel ricevere una nostra raccomandata”

    IL MESSAGGEROA.Bas.
    Leggi tutto l’articolo stampa originale

    Visualizza Articolo
  • Milano Finanza: con tNotice il Postino non bussa

    3 febbraio 2018
    1878 Views
    Comments are off for this post

    +++ MF: MILANO FINANZA +++ INNOVAZIONE: Con 1,3 milioni di raccomandate entro l’anno, la romana tNotice, nata nel 2011, punta a soppiantare la tradizionale lettera raccomandata spedita a casa. E nel futuro c’è Piazza Affari.

    Il CEO di tNotice Alberto Lenza: «Volevamo dare fin dall’inizio un segnale di innovazione a questo Paese, in un momento in cui almeno a parole si vuole andare in questa direzione. Lo scorso anno abbiamo spedito 150 mila raccomandate ma entro la fine del 2018 puntiamo a 1,3 milioni di operazioni.»

    «Ci siamo dati come orizzonte due anni al massimo, una volta incrementato e strutturato ulteriormente il nostro business.»

    MILANO FINANZAGianluca Zapponini

    Leggi l’articolo stampa completo

    Visualizza Articolo

UFFICIO STAMPA
EffeCi Comunicazione
Sergio Cerini
335 6951 224
s.cerini@effecicomunicazione.it